Tecniche avanzate di posizionamento

Come automatizzare l'ottimizzazione dei titoli di un sito per migliorare il posizionamento e la visibilità.

Costruire un Seo impero

Come ottenere più potere di posizionamento e guadagnare soldi.

Centinaia di Backlinks in Automatico! Scopri come!

In questa guida viene spiegato un modo utilissimo per avere centinai di backlinks in modo automatico.

Madlib per la moltiplicazione dei contenuti

Tecnica per aumentare i contenuti automaticamente.

Dominare una SERP e Conquistare la TOP 10

Come raggiungere e rimanere nelle prime 10 posizioni dei motori di ricerca.

Come creare un auto-blog

Gli Auto Blog o Blog automatici sono dei blgo che si agiornano da soli. Possono essere usati per generare backlink di qualità e guadagni con pubblicità.

giovedì 26 marzo 2009

Costruire il proprio Impero Seo - Le fondamenta

Condividi quest'articolo con il tuo social network preferito!


Le fondamenta di un impero sono la parte più importante.
Se un impero ha delle solide fondamenta allora anche la sua crescita può essere prosperosa e duratura.

Per prima cosa, le leggi principali che dobbiamo seguire se vogliamo ottenere dei risultati certi sono:

1. Imparare un linguaggio Lato Server è un aspetto importante, sicuramente richiede un po di tempo ed un po di impegno, ma la costruzione di un SEO impero è un lavoro impegnativo, tanto quanto è grande il guadagno ed il ritorno che può portare, così anche l'impegno richiesto non è poco. Questa guida non è fatta per le persone pigre che sperano di trovare soluzioni facili che senza nessun impegno possono risolvere qualunque problema... Così se stai cercando una soluzione del genere semplicemente ti consiglio di cercarla altrove qui non la troverai, per applicare quello che spiegherò serve un impegno che, sopratutto nel primo periodo deve essere costante. Ci sono tanti linguaggi che vanno bene, per esempio: PHP o PERL vanno benissimo... E ci sono moltissime guide sia cartacee, libri e riviste, che digitali, siti, blog, pdf forum... Difficile trovare scuse :)

2. Ogni sito deve ripagare se stesso: è una legge fondamentale, quello che andremo a fare è creare un grande numero di siti, tale da richiedere un grosso investimento, se ogni sito non riesce a pagare le spese di mantenimento, le fondamenta sono veramente troppo fragili, se poi riesce a produrre anche del reddito è perfetto, anche pochi spiccioli messi nell'insieme possono fruttare una buona base per futuri investimenti e arricchire le potenzialità del nostro impero.

3. Avere un server proprio: anche se sicuramente si farà largo utilizzo di servizi gratuiti e di hosting economici, un server proprio è indispensabile per poter veramente iniziare a gestire un impero nel vero senso del termine.

4. Coinvolgi un amico: coinvolgi qualche amico, trova qualcuno con cui condividere i problemi e le difficoltà di ogni giorno, avere almeno 2 paia di occhi in più che seguono l'andamento della situazione è sempre un gran beneficio.

5. Attendere per dei risultati significa non ottenerne mai: se durante la costruzione del tuo impero ti soffermi ad attendere dei risultati questi non ariverranno mai! Per avere un impero efficiente quello che devi fare è costruire, costruire e costruire senza sosta, senza fermarti, senza attendere i risultati. Se lavori in questo modo saranno sufficienti appena uno o due anni per vedere dei risultati incredibili! In questa prima fase non è un metodo di lavoro facile ma è indispensabile!

Come per costruire un grattacielo, è importante che quanto più lo si vuole costruire alto tanto più si deve prima scavare in basso, così per un SEO impero è importante costruire molto profondamente le proprie fondamenta.

Ci sono tre aspetti importanti che caratterizzano la costruzione delle nostre fondamenta:

1. Potenza di link e di indicizzazione: la capacità di generare grandi quantità di link in modo automatizzato ma del tutto controllato e "naturale".
2. Rimanere nel tempo: la capacità di far si che tutti o quasi i nostri sforzi siano permanenti nel tempo e che quindi vadano ad accumularsi stratificando e quindi aumentando la profondità delle nostre fondamenta.
3. Generare guadagni in costante aumento: molti dei siti che costruiremo serviranno a guadagnare e dovranno fornire incassi sufficienti per acuistare nuovi server e nuovi domini con regolarità, in questo modo ci si assicura una crescita duratura.

Sarebbe sciocco costruire questo genere di guadagni duraturi su siti Black Hat, infatti i siti Black Hat spesso possono essere scoperti e bannati canellando l'effetto duraturo.
Il genere di siti di cui si sta parlando vengono definiti principalmente Database Domain, e sono focalizzati sull'utilizzo del concetto della coda-lunga, un gran numero di pagine che trattano diverse parole chiave legate da una specifico settore di nicchia, sono da sempre lo strumento migliore per monetizzare mediante la pubblicità contestualizzata CPC (Costo Per Click).

I Database Domain non sono altro che un insieme di record inseriti in tabelle del database e richiamate in diverse pagine visualizzate con una grafica decente. Nel complesso devono comunicare un minimo di sensazione di affidabilità e sicurezza, passando semplicemente per un dei tanti siti che trattano un argomento di nicchia.

Un buon obiettivo da prefiggersi con questo genere di siti è quello di avere un milione di pagine indicizzate.

Se si tra i vari siti Database Domain, ce ne sono alcuni che trattano temi affini, likarli fra di loro è un'ottimo modo per aumentarne il potere di link ed indicizzazione.

E ricorda, se inizi a costruire sperando ed aspettando di raggiungere presto 1 milione di pagine difficilmente otterai questo risultato. Parti nella costruzione riempi i database e non fermarti, questo è sicuramente il metodo migliore per ottenere risultati veloci!

Allora chiariamo praticamente il lavoro da svolgere si divide in due fasi:
La creazione dei database in questa fase è importante riempire di informazioni i database
una volta che hai raggiunto diciamo circa 10 database con 100.000 pagine in totale, significa che hai a disposizione circa 10.000 pagine da indicizzare per sito ed un potenziale di guadagno sufficiente per acquistare un'altro server. A questo punto si può:
Iniziare a costruire i siti: è importante essere molto veloci in questa fase, si possono utilizzare dei template già fatti è gratuiti, ma l'importante è il modo con cui verranno visualizzati i dati nel sito, dovranno essere divisi in categorie, ogni categoria, dovrà avere una pagina in cui rappresentare un'area di interesse specifico della nichia scelta che dovrà contenere un elenco di tutte le voci ad essa correlate, ogni voce dovrè avere una pagina consultabile e tutte le pagine del sito dovranno esere be ottimizzate per i motori sulle chiavi di ricerca specifiche di ogni voce.
Per esempio se parliamo di località turistiche potremo avere delle categorie che indicano delle zone turistichie un minimo ampie, e al loro interno delle localita più specifiche, allora nel titolo di ognuna di queste pagine si dovrà trovare per prima cosa il nome della località specifica e magari null'altro la stessa cosa potrebbe andar ripetuta in un tag H1 all'interno della pagina e magari anchesu qualche immagine, se poi si arrichisce la pagina anche con dei contenuti presi da altre pagine, per esempio un lenco di record relazoinati o dei feed rss o dei link ada ltri siti simili le pagine acuistano un valore sufficiente a posizionarsi decentemente nelle nicchie scelte e acquisire traffico.

Quindi concludendo, la cosa importante è prefissarsi un obiettivo, per esempio di creare 1 milione di pagine possono volerci dei mesi, ma fatto questo si hanno già le basi per iniziare a costruire un nuovo server, e non ti devi assolutamente preoccupare di evitare link reciprochi o di posizioanare questi siti su IP diversi, anzi lika fra di loro i siti nel miglior modo possibile, e ricorda: non aspettare mai di vedere dei risultati, ma semplicemente impegnati nella costruzione i risultati arriveranno in seguito, e quando arriveranno sarai già occuppato nella realizzazione di qualcos'altro! Lavora fino a che non raggiungi il tuo obiettivo!

photo credits: akkku