Tecniche avanzate di posizionamento

Come automatizzare l'ottimizzazione dei titoli di un sito per migliorare il posizionamento e la visibilità.

Costruire un Seo impero

Come ottenere più potere di posizionamento e guadagnare soldi.

Centinaia di Backlinks in Automatico! Scopri come!

In questa guida viene spiegato un modo utilissimo per avere centinai di backlinks in modo automatico.

Madlib per la moltiplicazione dei contenuti

Tecnica per aumentare i contenuti automaticamente.

Dominare una SERP e Conquistare la TOP 10

Come raggiungere e rimanere nelle prime 10 posizioni dei motori di ricerca.

Come creare un auto-blog

Gli Auto Blog o Blog automatici sono dei blgo che si agiornano da soli. Possono essere usati per generare backlink di qualità e guadagni con pubblicità.

domenica 13 novembre 2011

Dofollow Cos'è?

Condividi quest'articolo con il tuo social network preferito!



Visto che diverse persoe arrivano su questo blog per questa ricerca, ho pensato che forse, un piccolo testo esplicativo potesse essere utile ^_^

In ambito SEO, il dofollow si contrappone al nofollow. Per capire bene cos'è, cosa significa e quali implicazioni ha il termine dofollow, è utile comprendere prima il significato di nofollow.

Ci sono delle pagine web o anche semplicemente dei link all'interno delle pagine web a cui viene assegnato l'attributo nofollow. Vediamo come si può assegnare e cosa significa.

Per assegnare l'attributo nofollow, su di un link si usa il comando rel="nofollow" all'interno dell'istruzione a href del link; per assegnarlo ad una singla pagina invece si può usare il robot.txt, oppure un apposito metatag chiamato ROBOTS.

Il significato è semplice, inserendo l'attributo nofollow andiamo a specificare al motore di ricerca che quella pagina, o quel link, o comunque quella risorsa, non abbiamo piacere che sia inserita negli indici di ricerca.

Implicazioni e usi comuni:
le principali implicazioni sono che se la risorsa non viene inserita negli indici dei motori anche tutte le informazioni in essa contenute non lo sono, compresi tutti i link, immagini e testi. Un utilizzo comune dell'attributo nofollow si può notare per i link che si possono inserire nei commenti di un blog, come di certo saprete ogni volta che inviate un commento in un blog, la maggior parte dei form presenti in rete permette l'inserimento di una URI che spesso viene pubblicata assieme al commento, però il più delle volte viene pubblicato il link con attributo nofollow, questo per evitare che risorse non affini al blog vadano a cercare di ottenere link trtamite i commenti. In questo modo si previene un pochino lo spam.

L'implicazione principale lato SEO quindi è nel valore dei link, ovvero, se abbiamo dei link che sono presenti su delle pagine con nofollow, o il nostro link ha un attributo rel="nofollow" allora questo non verrà conteggiato dai motori, o comunque non come vorremmo. Esistono infatti dei test che dimostrano che comunque anche i link nofollow vengono coniderati, ma sicuramente non allo stesso livello nell'asegnazione del rank di una risorsa.

Ed è proprio per questo che nasce l'esigenza di identificare delle risorse Dofollow, le risorse dofollow sono delle pagine, dei blog o comunque dei siti, dove il SEO dovrebbe essere sicuro che i link inseriti non vengano contrassegnati come nofollow, e quindi conteggiati nel migliore dei modi ai fini della link popularity a cui probabilmente sta lavorando.


Ulteriori approfondimrnti li potete trovare qui:

- Dofollow cos'è e come funziona
- Lista di blog Dofollow ed istruzioni per l'uso
- link sculpting 2.0
- Una lista di forum dofollow
- 30 Tools per una link building automatizzata